harleydikkinson

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. CHIUDI

SERVIZI

Arrangement per l'ottimizzazione dei processi

H&D opera in qualità di arranger tecnico-finanziario in grado di sviluppare nuovi modelli di business e di coordinare tutti gli attori di un progetto avendo particolarmente a cuore la gestione dei processi che portano alla sua realizzazione.

Integratore di processi e incubatore di relazioni

 

L'adoperarsi per facilitare la relazione tra i soggetti in tutte le fasi strategiche ed operative di un'attività è divenuto negli anni un servizio sempre più determinante e riconosciuto tra quelli offerti ai nostri clienti, già inseriti, per loro stessa natura, in filiere e rapporti di vario livello, con fornitori e stakeholder, associazioni e mondo istituzionale.

In un tale contesto e visto il continuo evolversi del mercato, ciascuno è via via sempre più valutato per le competenze specifiche possedute, al contempo commisurate alla sua capacità collaborativa e di integrazione.

 

Per questo motivo H&D può definirsi, in ultima analisi, un network di relazioni professionali che ha sintetizzato la passione per l’attività e per la ricerca nell’ambito dello sviluppo organizzativo e personale in un preciso contributo da offrire ai propri clienti: una partnership finalizzata ad aiutare la realizzazione di un comune business in una logica Win-Win.

 

Comprendere le necessità dell'altro e trovare le migliori risposte in termini di soluzioni e relazioni diviene, dunque, uno degli aspetti più esclusivi e differenzianti della nostra offerta, assieme alla competenza tecnico-progettuale e al fattore umano, da sempre chiave etica di un reale successo.

H&D Social Housing

H&D Social Housing è la divisione di H&D pensata per la rivalorizzazione del patrimonio di edilizia pubblica.

Il contesto geo-politico post Covid-19

 

Il post Covid-19 porta a grandi riflessioni sulle tematiche di natura socio-ambientale: secondo un’inchiesta di Federcasa L’ERP - Edilizia Residenziale Pubblica - conta 836mila alloggi abitati da 2,2 milioni di persone, perlopiù nelle periferie urbane.

Occorre ripartire da una nuova visione dell’ambiente urbano. Il Recovery Plan si sta muovendo in questa direzione, prevedendo fondi per:

 

  • Patrimonio culturale next generation
  • Siti minori, aree rurali e periferie
  • Turismo e cultura 4.0

 

Lavoriamo per un cambio di passo nella riqualificazione che tenga presente tutti questi fattori, insieme all’esigenza di una maggior sensibilità nel ripensamento del contesto urbano attraverso concetti chiave quali la prossemica, la sostenibilità, la digitalizzazione, la partecipazione pubblico-privata.

Il programma, gli obiettivi e le funzioni

 

Il programma consiste in:

 

  • Predisposizione di disciplinari e regolamenti, studi di progettazione e produzione di impianti
  • Accreditamento ad Eni Gas e luce e Harley & Dikkinson attraverso il progetto ‘CappottoMIO
  • Riqualificazione energetica e strutturale, recupero e ristrutturazione in PPP con attenzione sociale alle periferie e ai progetti di integrazione sociale e social housing
  • Organizzazione e partecipazione a fiere, mercati, tavoli tecnici, seminari e altre manifestazioni

 

Gli obiettivi. Unire l’esigenza urbanistica e socio-ambientale di recuperare le periferie disagiate, all’opportunità straordinaria dei bonus fiscali (Super/Sisma Bonus 110%) attraverso lo sviluppo dedicato di un progetto già avviato e riconosciuto a livello nazionale.

“CappottoMio” è il progetto di Eni gas e luce con H&D avente come obiettivo la realizzazione di sistemi di isolamento termico degli edifici pubblici e interventi di consolidamento antisismico con cessione del Credito di  imposta.

 

Le funzioni. L'obiettivo è di accrescere la capacità di penetrazione delle Imprese e degli Studi professionali strutturati, che saranno quindi in grado di supervisionare progetti complessi sul territorio regionale che presidiano. Infine la finanza al Credito d’imposta sarà punto focale insieme alla creazione di percorsi di Partenariato Pubblico Privato.

 

Un Ufficio Gare sarà in grado di svolgere le funzioni di avviamento di Dossier di anticipazione di Credito fiscale in correlazione con gli Studi professionali e la centrale di Harley&Dikkinson.

 

Il Comitato di Gestione è costituito da un rappresentante per ogni Divisione e opera con preciso mandato per l’attuazione del Programma attraverso un disciplinare e con i regolamenti che ne conseguono.

La proposta per lo studio professionale

 

H&D Social Housing mette a disposizione dello Studio di Progettazione un’apposita piattaforma digitale che consente di cogliere pienamente le opportunità di crescita e sviluppo del luogo, con la considerazione degli aspetti sociali e della qualità del vivere sostenibile assicurando la migliore utilizzazione delle risorse materiali e finanziarie necessarie. Queste le opportunità offerte:

 

  • Un ufficio virtuale, comprensivo di Help-Desk con personale qualificato.
  • Il coordinamento su base regionale e su piattaforme nazionali dell’Ufficio Gare di appalto e Bandi.
  • Un supporto nella realizzazione di diagnosi energetiche con un approccio alla manutenzione predittiva dell’edificio.
  • Lo sviluppo di attività formative sul tema della riqualificazione e sostenibilità in collaborazione con Poli universitari.
  • La realizzazione di convenzioni per l’accesso al Credito d’imposta e la proposizione di offerte integrate con specifico riferimento alle opportunità legate alla cessione del Credito.

 

I vantaggi per il professionista

 

  • Poter sfruttare il marchio riconosciuto a livello nazionale di CappottoMio e il marketing sociale legato alla promozione di comportamenti virtuosi per aumentare la connotazione positiva del proprio Studio.
  • Gestione delle gare di Partenariato Pubblico-Privato con il Comune di riferimento e apposito supporto Legal.
  • Sfruttare le nuove opportunità legate alle comunità energetiche per una rigenerazione di quartiere.
  • Raggiungere nuovi potenziali clienti attraverso un approccio innovativo e mirato, arrivando a proporre la sua formazione come Community Manager del suo territorio.
  • Avere un riferimento unico di H&D rappresentato dal Coach regionale.
  • Valorizzare un investimento collegandolo ad un settore in forte crescita.
  • Avere un censimento inedito del patrimonio costruttivo e sociale della Regione di appartenenza.
  • Essere aggiornato sulle novità normative grazie ad una formazione continua e dedicata.
  • Avere un pagamento certo e facilitato dalla cessione del credito d’imposta dell’intero progetto.

Il Community Manager

 

H&D Social Housing mette a disposizione una figura professionale denominata Community Manager che avrà funzioni di tutela e integrazione sociale all’interno del quartiere. Tale figura, formata presso l’Istituto di Economia Circolare dell’Università della Tuscia e messa a disposizione dalla Fondazione Happy Way, avrà la funzione di Tutor e di aiuto alle realtà commerciali e professionali locali, con attenzione al benessere dei lavoratori ed in particolare quelli in giovane età.

 

Allo stesso modo il Community Manager mira alla salvaguardia delle condizioni ambientali del luogo e alla creazione di un sistema di prevenzione e tutela sanitaria che possa aiutare famiglie e anziani nel quartiere.

 

La funzione di integrazione sociale

 

Uno dei compiti fondamentali di H&D Social Housing è quello di creare funzioni e strutture locali per l’offerta di servizi che coinvolgano la popolazione residente e proponendo modelli sociali innovativi per il reinserimento o per l’educazione personale e la formazione professionale.

La volontà è quella di creare un meccanismo virtuoso a sostegno delle attività locali che possa ritenersi sicuro e preparato ad affrontare nuove emergenze sanitarie.

Il punto di partenza è l’unità abitativa, per creare un sistema di integrazione, controllo e collaborazione tra il tessuto sociale, migliorandone la qualità della vita e facilitarne l’accesso ai servizi.

La fondazione "Happy Way"

 

La Fondazione ‘Happy Way’, istituita dal Gruppo Harley & Dikkinson, ha lo scopo di incentivare, supportare e sviluppare iniziative etiche e sostenibili finalizzate all’Integrazione Sociale e allo Sviluppo dell’Economia Locale.

 

Tra i fondamentali che saranno applicati al territorio di quartiere sono:

  • Supporto all’istruzione delle nuove generazioni
  • Lotta alla solitudine e all’isolamento delle categorie più fragili
  • Stimolo della vivacità culturale e dello sviluppo di interessi
  • Aiuto e avviamento al lavoro
  • Integrazione tra le diverse culture del quartiere